Stampa
Categoria principale: La Tecnica del Silver Wing e SW-T400
Visite: 24048

Ho provato su strada il nuovissimo e rivoluzionario parabrezza Givi AIRFLOW.

Non poteva essere un giorno migliore di questo, (17 dicembre 2009) per testare il Givi AF214 AirFlow per Silver Wing con la PIOGGIA.

Il 16 dicembre mi arriva il pacco dalla GIVI con dentro l'AIRFLOW AF214 per Silver Wing, all'interno troviamo i due pezzi del parabrezza + il kit di rinforzo D214.
Sul mio SW ho smontato il cupolino Isotta e in pochi minuti ho montato la parte FISSA dell'AF (AirFlow), nessun problema per avvitare le 6 viti, i fori sono precisi e nella giusta posizione. Rimontato il boomerang con estrema facilita' facendo attenzione sulle punte per via delle orecchie dell'AF.

Fatto questo ho INFILATO la parte MOBILE dell'AF. Il meccanismo e' realizzato in nylon (stesso materiale delle piastre dei bauletti) con molta cura, lo si puo' maneggiare anche con in guanti senza problemi ed e' molto robusto.

La parte MOBILE ha due slitte (vele) montate perperdicolarmente al parabrezza e non sono incollate ma e' un tuttuno con il parabrezza, quindi non sono delicate, sono spesse esattamente 2 mm e il bordo e' a forma di cilindro in modo che non possono sfilarsi dalla guida presente sul meccanismo. Alcuni hanno detto che tirandolo tutto in alto c'era il rischio che potesse sfilarsi, FALSO, nella parte bassa e' presente un dentino, o meglio una pallina come fine corsa, quindi tirandolo tutto si avverte perfettamente il fine corsa.

La prima volta che lo montate vi consiglio di sporcare le due guide con un po' di vasellina oppure in caso di difficolta' di allentare appena le due viti del meccanismo.

Ora vi scrivo un po' di numeri sulle dimensioni confrontandole con il parabrezza originale Honda e con il cupolino Isotta, cosi' vi rendete subito conto delle misure di ingombro dell'AF. Tutte le misure in altezza le ho prese sulla linea di mezzeria ovvero
al centro del parabrezza dal bordo della guarnizione del boomerang.

Parabrezza orginale Honda e' alto 51,5 cm
Cupolino Isotta e' alto 33,5 cm
Parte FISSA dell'AF e' alto 34,5 cm


come potete ben capire e' alto solo un cm in piu' del cupolino e ben 17 cm piu' basso dell'originale.

Prima di andare avanti devo fare una premessa: io sono alto 171 cm e il bordo superiore del parabrezza originale Honda e' perfettamente in linea orizzontale con i miei occhi e per me e' molto fastidioso, quindi tutte le mie considerazioni sulla visibilita' si riferiscono alla mia statura.

Continuo dicendovi che la parte FISSA dell'AF ha anche due orecchie, profilate alla perfezione e raccordate benissimo con la parte superiore dello scudo, non stonano affatto la bellezza del frontale del SW.

La larghezza totale all'altezza delle orecchie e' di ben 60 cm contro i 42 cm dell'originale Honda e del cupolino.

La parte FISSA ha uno spessore di 3,8 mm e non ha nessun bordo ma e' rifinito alla perfezione.

I due meccanismi sulla parte FISSA sono gia' montati e registrati dalla GIVI e sono posizionati dentro una sagoma in basso rilievo, questo per evitare qualsiasi problema di scorrevolezza con la parte MOBILE.

Vediamo ora la parte MOBILE, che e' la parte piu' interessante.

Lo spessore e' di 3 mm, mentre le due vele verticali sono spesse 2 mm. Il bordo sul MOBILE invece non e' tondo ma e' arrotondato ovvero si sente una specie di budellino tondo da 4mm ma non applicato ma e' ricavato direttamente sull'acrilato.

La parte MOBILE oltre ad essere curvato in orizzontale e' anche curvato in verticale ma questa curvatura e' stata studiata per sfruttare l'Effetto Venuturi.

Se volete sapere cosa e' l'Effetto Venturi vi consiglio di leggere QUI

Un po' di numeri della parte mobile.

Quando e' tutto abbassato l'AF e' alto rispettivamente 44,5 cm, mentre quando e' tutto alzato misura 56,8

La parte inferiore del MOBILE per un altezza di circa 8 cm e' goffrata sfumata ovvero non e' trasparente, Una scelta puramente estetica, mentre la parte FISSA per una altezza variabile da 8 a 13 cm e' vernciata di nero a forma di W sempre sfumata nella parte superiore, molto bella secondo me.

Il TEST su strada.

Oggi 17 dicembre e' una giorna piovosa, molto indicata per testare questo tipo di parabrezza che sfrutta l'effetto Venturi, le gocce d'acqua fanno vedere perfettamente questo effetto.

Inizio il test con la parte MOBILE tutto abbassata. Il tratto di strada e' composto da i primi 5Km a bassa velocita', poi per 25 Km ad alta velocita' sul GRA e altre 5 Km a bassa velocita' nel traffico della Via Cassia.

Partenza, piove per bene, l'effetto venturi inizia a farsi vedere sulla parte FISSA a circa a 60Km/h, quando le gocce non vanno ne su' ne giu', rimangono li, vibrano, poi appena si superano gli 80 Km/h le gocce salgono. Quando si arriva a 120Km/h si inizia a sentire l'effetto venturi, si forma un muro d'aria in uscita ra la parte mobile e quella fissa talmente veloce che si forma tra me e il parabrezza una DEPRESSIONE tale che mi porta ad avanzare come se qualcuno da dietro ti desse una spinta ma non con violenza, ma la sensazione e' molto bella perche' si rimane seduti senza alcun sforzo, inoltre ho
raggiunto i 140 e oltre in pochi secondi, senza problemi all'avanzamento, liscio come l'olio, spettacolare aereodinamica, le gocce passavano sopra la mia testa, stavo con il casco Schuberth J1 aperto, nessun vortice e non mi sono bagnato per niente. Solo un po' di vortice appena sensibile sulle spalle per nulla fastidioso.

Per la seconda meta' del tragitto ovvero per circa 12Km di GRA ho alzato tutto la parte MOBILE, mi sono fermato sulla corsia di emergenza, ho alzato le due leve e tirato su senza alcun problema anche con i guanti imbottiti, fantastico.

Riparto, piove ancora, l'effetto venturi tarda ad arrivare ma a 100Km/h inizia a farsi vedere, mentre il muro d'aria compare a 130 Km/h, visiera del casco aperta tutta, niente acqua, si viaggia perfettamente anche a 150 Km/h senza problemi ma appena prendo la via Cassia le gocce sul parabrezza diventano un problema ma per fortuna in pochi secondi abbasso l'AF e faccio la via Cassia in tutta tranquillita', vedo perfettamente la strada con la visiera del casco aperta per meta'.

Cosa altro devo aggiungere ? nulla, mi pare di avervi detto tutto. Una volta montato l'AF, il vostro originale Honda lo potete buttare nel secchione, mentre il cupolino Isotta lo tenete a casa, puo' esservi utile in estate.

Come vi ho detto nella confezione troverete anche il kit di rinforzo D214 compreso nel prezzo. Vi consiglio caldamente di montare questo rinforzo se volete montare l'AF. Questo parabrezza fa nascere forze che non fanno bene al delicato scudo del Silver Wing, mentre montando il D214 tutte le forze si scaricano sul telaietto posto dietro lo scudo anteriore. Datemi retta, montatelo.

Completo questa recensione provando l'AirFlow in una giornata fredda (18 dicembre 2009) e senza una nuvola. I dati meteo sono: vento da NNE, velocita' circa 6Km/h, quindi avevo un leggero vento frontale, temperatura 5°C.

Il tragitto qui a Roma e' sempre quello di ogni mattina, circa 5 Km di extra urbano a 60Km/h, poi altri 25km a tutta velocita' sul GRA e altri 5 Km a bassa velocita'.

Sono uscito da casa alle ore 8, con la parte MOBILE tutta alzata. Prima di partire ho preso un panno in micro fibra e ho pulito il parabrezza. Non usate altri panni se non volete graffiare il parabrezza.

Si parte, per i primi 5Km nessun problema, aria sulle mani assente, poi prendo il GRA e in poco tempo raggiungo i 150 Km/h, l'effetto venturi si sente eccome, la parte mobile vibra appena appena, un leggerissimo vento contrario, tutto nella norma, mentre stando dietro alle macchine vibra un po' di piu' ma il viaggio e' rilassante, visiera del casco aperto per meta' e anche a 150 non avverto aria sulle mani. Ho fatto anche un breve tratto a 160Km/h senza alcun problema. Il galleria a 150 con assenza di vento, sembrava di stare su un binario !!!

Finiti i 25Km prendo la Cassia verso il centro per altri 5 Km, sono le 8,30, un orario molto particolare perche' in questo periodo il sole e FRONTALE proprio in mezzo al parabrezza cosi ho testato la trasparenza della parte MOBILE dell'AIRFLOW. La parte mobile e' spessa 3mm ed e' sagomato alla perfezione, nessuna distorzione ne al centro ne ai lati, non ho visto nemmeno un riflesso provocato dal sole frontale, una visibilita' a dir poco PERFETTA, incredibile ma vero.

Conclusione

L'AIRFLOW by GIVI e' un parabrezza straordinario, con questo avete un cupolino, un parabrezza medio e uno maggiorato senza "sbullonare" nulla, due levette e lo trasformate secondo i vostri gusti. Uno per tutti. Il disegno dell'AirFlow e' molto bello e non appesantisce per nulla l'estetica dello scooter. Costa poco piu' di 100 euro ma sono soldi spesi bene. Se volete fare un regalo, l'AIRFLOW di GIVI e' la scelta piu' azzeccata.

Ringrazio pubblicamente Alessandro Bonfardini della GIVI per avermi fornito l'AirFlow per Silver Wing per scrivere questa recensione.

Voto del prodotto: 10

L'AIRFLOW e' disponibile anche per l'SW-T400 con codice AF318

Qui sotto alcune foto fatte velocemente, poi con una giornata di bel tempo faro' altre foto piu' belle.

STEVENB